info@aksilia.com
+39 351 8661301
+39 02 40703351

DIFENDI LA TUA AZIENDA DALLE MINACCE INFORMATICHE

DIFENDI LA TUA AZIENDA DALLE MINACCE INFORMATICHE

Oggi giorno sono sempre di più le notizie che riguardano gli attacchi informatici alle aziende di qualsiasi dimensione.

I cosiddetti cybercriminali sono molto abili nello studiare le aziende più deboli sulla sicurezza informatica e prendere di mira i sistemi che ritengono più vulnerabili imprigionando poi le aziende con la richiesta di “riscatti” che prevedono, in alcuni casi, richieste economiche di migliaia di euro.

Questo fenomeno, che registra un incremento di casi del 16,7% rispetto allo scorso anno, è sicuramente sottostimato in quanto ricavato solo da incidenti di dominio pubblico e non dal numero di casi reali che si verificano realmente a danno anche di piccole aziende.

La buona notizia è che gli attacchi di questo tipo possono essere prevenuti con delle buone contromisure.

Provando a mettere in fila quelli che gli esperti indicano essere i tre passaggi base di una buona prevenzione.

1) Mantenere una visibilità completa della rete è sicuramente una delle azioni da fare continuamente. Per questo, è fondamentale capire dove si trovano tutti gli asset e come funzionano normalmente per riconoscere l’attività anomala che può indicare le prime fasi di un attacco. Il monitoraggio continuo di endpoint, ambienti SaaS e cloud e Web App. personalizzate può fornire la visibilità necessaria a identificare potenziali vulnerabilità e minacce.

2)    Essere sempre aggiornati sull’evoluzione delle minacce informatiche. Il ritmo degli attacchi è incessante, ma il flusso delle notizie non si ferma mai e garantisce informazioni prontamente disponibili su nuove vulnerabilità, minacce in via di sviluppo e violazioni che si possono trovare anche su diversi siti specializzati che forniscono avvisi e discussioni su vulnerabilità e tecniche di sfruttamento.

3)    Avere un piano di gestione delle patch è un’altra delle priorità che il team di sviluppo e quello della sicurezza devono gestire in sinergia in modo da consentire l’applicazione rapida di patch ai sistemi critici una volta che i fornitori rilasceranno le correzioni per la vulnerabilità riscontrata.

La gestione delle patch così come altre azioni utili per la prevenzione, sono processi tecnici complessi con cui molte organizzazioni hanno difficoltà. Questo anche perché l’applicazione di patch in ambienti moderni complessi a volte può avere effetti indesiderati, come rallentare l’hardware, disabilitare i sistemi o ostacolare le operazioni aziendali.

Ovviamente la gestione delle patch non può prevenire gli attacchi zero-day, ma può ridurre l’esposizione ad essi. I fornitori di software possono rilasciare una patch per una grave vulnerabilità entro poche ore o giorni dalla sua pubblicazione. Un efficace piano di gestione delle patch aiuterà i team di sicurezza a distribuire le patch prima che gli aggressori possano sfruttare la vulnerabilità e compromettere i sistemi.

In genere, solo le grandi aziende dispongono delle risorse interne necessarie per allestire una difesa efficace contro le minacce zero-day. Le piccole e medie imprese mancano del personale, degli strumenti e delle competenze per mantenere sempre attive le contromisure di cui abbiamo parlato.

Per tali organizzazioni è fondamentale affidarsi a professionisti esterni specializzati per farsi aiutare nella protezione dagli attacchi zero-day e per identificare eventi non autorizzati che si verificano ovunque nel loro ambiente.

Un professionista in Cybersecurity è informato di continuo su minacce e vulnerabilità riguardanti la rete, gli endpoint, i server e l’ambiente cloud di un’organizzazione e quindi, quando viene rilevata una minaccia è in grado di fornire al cliente le competenze guidate e l’intermediazione umana necessarie per indagare e rimediare.

Se desideri vuoi saperne di più e ricevere una consulenza da parte di un professionista Aksilia clicca qui e compila il form di contatto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: